Monday, 30 March 2009

hant censurau su carrasegare - they have censoried the carnival

>

Andira Andira



La morte del dio sul rogo, l’ultima notte di carnevale, segnava il momento culminante del riuto fecondatore.

Le ceneri si spargevano sulla terra, la fecondavano, e il dio sarebbe risorto rigenerato attraverso la vegetazione.

Era anche il momento in cui la morte prometteva la prosecuzione della vita, al dolore subentrava la letizia, il pianto si trasformava in riso.

Il rito fecondatore si estendeva anche agli uomini, li coinvolgeva ed era l’orgia.

Tutti i giovani si recavano nei crocevia del paese , a mezzanotte, e gridavano:



Passadu est su carrasegare,

Como intrat su mamentomo.

A nois de seberare

Sa bajanas de como!



Era notte di baldoria , di frenesia e di concessioni, perciò i giovani che si affacciavano all’età virile improvvisavano canti licenziosi cui invariabilmente faceva eco il ritornello…



Andira, andira, andirò…

(Vedi “Lo sciamanesimo in Sardegna”, di Dolores Turchi”)


No comments:

Post a Comment

. . . . .. . . . . . . . . . . . ... .. ...